Bell’esempio di architettura neoclassica, la Chiesa dedicata alla patrona della città è unita al fianco destro della Cattedrale di Atri.

Fu realizzata da Giovanni Battista Gianni da Milano (1704-1741). Al suo interno si trova il ciborio ligneo a colonne tortili, in precedenza posto sopra l’altare maggiore della Cattedrale. E’ opera di Carlo Riccioni (che vi lavorò per circa tredici anni dal 1677 al 1690) e presenta chiare assonanze con quello bronzeo della Basilica di San Pietro in Vaticano (il Riccioni fu infatti uno degli allievi di Lorenzo Bernini).

Lascia una recensione

Prezzo
Location
Staff
Servizi
Cibo
Pubblicazione in corso …
La tua valutazione è stata inviata correttamente
Compila tutti i campi